testata primavera

Al via la Consulta femminile in Vaticano: il contributo di Sophia

Alla vigilia dell'8 marzo, festa della donna

 

Proprio alla vigilia dell’8 marzo, festa della donna, nella sala stampa vaticana è stata presentata la “Consulta femminile”, organismo permanente istituito all’interno del Pontificio Consiglio della Cultura nel giugno 2015 per dare spazio e continuità alla voce delle donne all’interno del Dicastero. Trentasette le componenti, coordinate da Consuelo Corradi, pro-rettore alla ricerca e ai rapporti internazionali dell’Università Lumsa di Roma: tra loro, alcune figure in forza all’Istituto Universitario Sophia o particolarmente vicine allo IUS per il loro impegno.

 

Si tratta delle docenti Amelia Uelmen, protagonista di una serie di progetti culturali nell’ambito del dialogo inter-religioso, specialmente ebreo-cristiano, e Daniela Ropelato, vicepreside dello IUS, che ha definito l’iniziativa “un segno di una realtà già presente nella società anzitutto e nella chiesa, quella di tante donne impegnate in ambiti culturali diversi, che alimentano di pace, equità, inclusione, cooperazione... Ed è positivo che un organismo vaticano abbia aperto uno spazio a queste esperienze riconoscendo i loro tratti caratteristici. Speriamo - ha proseguito - possano seguire rapidamente tanti altri passi avanti. Personalmente mi sento a casa. La cultura dell'unità, che è il mio orizzonte quotidiano a Sophia, è una chiave d'ingresso straordinaria, anche nell'incontro tra maschile e femminile. E poi a Sophia sono protagonisti i giovani, e avendo davanti loro è piu facile vedere la direzione verso cui camminare”.

 

“Mi sembra che – ha dichiarato la vicepreside ai microfoni di Radiovaticana - se posso sperare di portare un contributo in questo splendido gruppo è quello proprio del rapporto con le generazioni giovani, perché certamente c’è una domanda impellente che viene proprio dai giovani (...) Cerco di essere espressione di questo stimolo, di questa spinta nuova che nasce anche all’interno della Chiesa e che vuole dare uno spazio sempre più maturo alla reciprocità che probabilmente è l’unica strada vera di risoluzione anche delle gravi ferite prodotte dalla disuguaglianza, dalla mancanza di pari opportunità, dalla poca voce che viene ancora data al mondo femminile”.

 

 

Insieme a loro, ci sono anche la teologa iraniana Houshmand Shahrazad, che è di casa a Sophia, pioniera in Italia a conseguire una laurea in teologia cattolica presso la Pontificia Università Lateranense, docente di studi islamici e membro del Centro del dialogo inter-religioso del Movimento dei Focolari, ed Eva Gullo, presidente della E. di C.. SpA, società di gestione del Polo Lionello Bonfanti, “casa” della Scuola di Economia Civile che ha contribuito a fondare insieme al gruppo di docenti economisti impegnato allo IUS.

 

Per citare le parole forti con cui il cardinale Ravasi ha aperto la presentazione, la Consulta vuole essere soprattutto uno "sguardo femminile" rivolto a tutte le attività del Dicastero, da un lato sul piano dei contenuti, dall’altro sul piano dello stile, al fine di introdurre una lettura più globale e attenta della realtà. Docenti universitarie, imprenditrici, politiche, attrici, artiste, giornaliste, religiose, per un gruppo chiamato a “saper mescolare la tenerezza e la forza per essere testimone per gli uomini che ci si può commuovere, che si può soffrire e gioire con gli altri senza perdere la propria forza”, per citare le parole della coordinatrice Corradi.

 

Nelle parole del preside Piero Coda, tutto l'incoraggiamento e la soddisfazione dello IUS: “Non bastano le rivendicazioni sociali e neppure è sufficiente la sola tensione spirituale per cambiare le cose. Occorre fare decisiva leva sullo stile, sui contenuti e sull’immaginazione culturale” ha commentato il preside di Sophia, Piero Coda: “l’istituzione di questa consulta è molto significativa; un importante invito a intensificare e arricchire questo cammino di ricerca in questa direzione, che procede anche nel solco del carisma di Chiara Lubich. E’ con gioia che vediamo anche la presenza e il contributo di docenti e collaboratrici dell’Istituto Universitario Sophia, con l’augurio di un lavoro fruttuoso e prolifico".

Autore: Redazione Web
Newsletter Sitemap Contattaci Faq
Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons
Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported
Sophia Home

Related Links:

Togel178

Pedetogel

Sabatoto

Togel279

Togel158

Colok178

Novaslot88

Lain - lain

Partner Links